Dichiarazione IASSW sull'attacco a New Zealnd

Questa è la dichiarazione rilasciata da APASWE di fronte al massacro di Christchurch. Siamo solidali con i nostri colleghi e sottolineiamo il nostro impegno contro ogni forma di violenza.

Dichiarazione di APASWE: Noi di APASWE siamo sconvolti e sbalorditi dal macabro massacro, un atto di terrorismo, recentemente in Nuova Zelanda, di tutti i posti. Le nostre più sentite condoglianze e l'amore per la famiglia del defunto. Possa l'Onnipotente dare loro la pazienza e la forza per affrontare questi giorni difficili. Sono così tanto odio e paura ancora nel mondo, nel mezzo di 21st Secolo. Come possiamo affermare che siamo civilizzati? Quelle vittime innocenti venivano uccise nelle moschee, un luogo di serenità e contemplazione - non può essere più inumano di così. Molte cose in cui noi umani ci differenziamo, e la violenza non deve mai essere la risposta che risolve le nostre differenze. Ora più che mai, la tolleranza deve essere all'ordine del giorno. Noi come operatori sociali dobbiamo coordinare il nostro massimo sforzo per sradicare l'islamofobia e altre forme di bigottismo.

Molto più da esprimere, ma per ora abbiamo dolori collettivi. Siamo uniti con i musulmani in Nuova Zelanda e in tutto il mondo e con i neozelandesi. Condanniamo il fanatismo, l'odio e la xenofobia da tutti.

Zulkarnain Hatta

Presidente di APASWE